Consigli per una pelle perfetta in autunno: trattamenti e alimentazione

L’autunno è ormai nel pieno e lo stress, l’incremento dell’inquinamento e le conseguenze della troppa esposizione al sole in estate hanno affaticato la pelle causando diversi e importanti inestetismi.
Ecco quattro consigli per mantenere la nostra pelle liscia e idratata:
1. Scrub. Esfoliare la pelle è il primo passo da fare. Con uno scrub almeno una volta ogni due settimane eliminerete le cellule morte e la pelle risulterà subito più liscia e morbida.
2. Idratazione. Con i primi freddi la nostra pelle risulterà spenta e opaca, soprattutto perché non idratata. Mettersi una buona crema con principi attivi e vitamina E durante il giorno e una calmante e lenitiva per la notte.
3. Protezione solare. Anche in autunno mettete sempre sul viso una crema con filtro UV.
4. Pulizia e peeling. Una volta al mese fate una pulizia del viso e peeling chimico così da evitare il formarsi di imperfezioni.
Infine, per riacquistare un bel colorito ed avere una pelle nuovamente luminosa, è consigliata una corretta alimentazione che vada a integrare tre elementi fondamentali nella propria dieta: Omega 3, vitamine e betacarotene.
Gli Omega 3 sono preziosissimi acidi grassi contenuti nel pesce e nella frutta secca e sono importanti per l’idratazione della pelle.
Le vitamine, in particolare la vitamina C che potete trovare in agrumi, kiwi, cavolfiori e peperoni, aiuta a incrementare la produzione di collagene.
Il Betacarotene è utile perché si trasforma in Vitamina A. Vanta proprietà antiossidanti, contrastando l’insorgere dei radicali liberi.

Vivere in città fa venire le rughe! 3 motivi e 3 consigli.

E’ uno studio americano a dimostrare questa tesi.
Lo studio, condotto su un campione di donne che vivono in cinquanta città americane rileva che la pelle delle donne metropolitane subisce continue aggressioni che accelerano la comparsa delle rughe.
I principali imputati sono: forte stess, inquinamento e pendolarismo.
- SMOG. Il viso di chi vive nelle metropoli ha spesso un aspetto grigiastro e spento. Sono le cosiddette URBAN FACES causate dallo smog che, depositandosi nei pori, li ostruisce togliendo ossigeno e nutrimento alla cute che diventa opaca e priva di vita.
Per contrastare questo fenomeno si consiglia una detersione accurata della pelle mattina e sera utilizzando prodotti delicati senza agenti schiumogeni aggressivi, ed utilizzare creme dotate di filtri solari perché le radiazioni passano anche attraverso i vetri di macchine ed uffici bombardando la pelle e danneggiando le strutture elastiche profonde.
- STRESS. Sul banco degli imputati anche lo stress e i ritmi di vita che lo provocano. Lo stress infatti contrae i tratti del viso e l’epidermide invecchia precocemente.
L’unica vero consiglio è quello di allentare lo stress con ogni strategia possibile stimolando le endorfine, gli ormoni del benessere, ad esempio con un massaggio, un bagno rilassante o una doccia rigenerante.
- PENDOLARISMO. Le donne che vivono in grandi città ( nel caso specifico la ricerca si riferisce alla città di New York) in media passano in viaggio più di un’ora ogni giorno, il 35% in più dei pendolari delle altre città. I danni creati dallo stress di questi spostamenti sono aggravati dall’esposizione della pelle a polveri, smog, sole e , molto spesso ad un numero insufficiente di ore di sonno.
Il consiglio è quello di alternare, quando possibile, ai periodi di intenso lavoro dei periodi di riposo lontani da orari e ritmi frenetici.

Come proteggere la pelle dall’inquinamento in 5 mosse

I principali danni dell’inquinamento atmosferico, si traducono molto spesso in un vero e proprio invecchiamento precoce della pelle: colorito spento, pelle secca, screpolata e piena di rughe.
I gas delle auto, i fumi degli impianti di riscaldamento e le cattive abitudini come il fumare facilitano anche la formazione di radicali liberi, sostanze che accelerano i processi degenerativi dei tessuti.
Che cosa fare per mantenere la pelle sana e bella?
1. La prima regola consiste nella pulizia del viso, rimuovendo le impurità che si depositano sulla pelle.
2. Si devono usare detergenti delicati, o acque micellari, in grado di purificare la pelle senza modificarne l’equilibrio e fornendo sostanze nutrienti e idratanti.
3. Dopo la pulizia è consigliato utilizzare creme da giorno protettive e da notte riparatrici, che restituiscono alla pelle le sostanze nutritive perse durante la giornata.
4. La crema da giorno va applicata ogni mattina e deve essere scelta in base alla tipologia della propria pelle. Inoltre, una volta a settimana, si può nutrire la pelle con una maschera specifica per pelli secche e grasse.
5. La crema notte, invece, deve essere molto ricca e corposa per la presenza dei suoi ingredienti nutrienti che neutralizzano gli effetti dannosi riparando le cellule danneggiate.

 

tratto dal blog http://bellezzadellapelle.tumblr.com/